Come diventare un project manager: la guida 2020

Interessato a diventare un project manager? Sia che tu voglia migliorare le tue capacità di PM sul lavoro o renderle ufficiali con una certificazione, ecco cosa devi sapere.

Adesso che lo sai perché la gestione del progetto è così importante e tu capisci cosa fa effettivamente un project manager, ti starai chiedendo come puoi diventare tu stesso un project manager.

Essere un project manager è una carriera gratificante. È un ruolo che ti dà l'opportunità di fare davvero la differenza per i profitti di un'azienda. E poiché la domanda di lavoro basato su progetti cresce, il Project Management Institute progetta (eh) che i datori di lavoro dovranno riempire 2,2 milioni nuovi ruoli orientati al progetto ogni anno fino al 2027.

2.2 milioni.

Ogni.

Anno.

Cioè, per usare il termine tecnico, assolutamente pazzi.

Con quel tipo di opportunità all'orizzonte e con tutte le opportunità di sviluppo per i manager che ne derivano, non c'è da meravigliarsi se sempre più persone stanno esplorando il percorso di carriera del project manager e stanno cercando di imparare come diventare un project manager.

Sia che tu abbia intenzione di seguire la strada tradizionale e vuoi sapere di che livello hai bisogno per diventare un project manager, o se sei una delle migliaia di persone che stanno già gestendo progetti ogni giorno chiedendosi come diventare un project manager senza esperienza, abbiamo suddiviso tutto ciò che devi sapere per diventare un project manager nella nostra guida definitiva.

undefined

Diventare project manager: alcune domande frequenti

Per iniziare, diamo una rapida occhiata ad alcune delle domande più frequenti su come diventare un project manager.

Sei una persona impegnata. Probabilmente hai progetti da gestire in questo momento! Quindi, se sei qui solo per TL; DR, abbiamo raccolto alcune delle domande più frequenti su come diventare un project manager.

Questa è la rapida ripartizione per quando hai cose da fare e luoghi in cui essere.

Cerchi informazioni più complete e approfondite? Continua a leggere per saperne di più su come diventare un project manager.

Cos'è un project manager?

Un project manager è qualcuno che è responsabile della gestione di un lavoro dall'idea alla consegna.

Chi è un project manager?

Chiunque gestisca i progetti (cioè i pezzi di lavoro) dall'inizio alla fine è un project manager. Ciò include le persone con "project manager" nel titolo o nella descrizione del lavoro, ovviamente, ma include anche le persone che supervisionano, coordinano e portano a termine il lavoro indipendentemente dal ruolo definito.

Come posso diventare un project manager?

Ci sono due strade principali nel percorso di carriera per diventare un project manager. Puoi seguire il percorso "tradizionale", ovvero decidere di diventare un project manager, ottenere una qualifica e assumere un ruolo di project manager. Oppure puoi continuare ad acquisire esperienza nella gestione dei progetti e farti strada nella carriera di project management senza una laurea, una certificazione o un'altra formazione "classica" per manager di progetto.

Di che grado hai bisogno per diventare un project manager?

Essere un project manager non significa solo diplomi e qualifiche. Sebbene ci siano molte certificazioni che puoi prendere se lo desideri, non è necessario avere una laurea. Ci sono molti altri passaggi per diventare un project manager che puoi intraprendere.

Eccezionale! Quindi come posso diventare un project manager senza esperienza?

Whoa, rallenta lì. Non abbiamo detto quella.

Hai bisogno di una laurea per diventare un project manager? Non necessariamente. Hai bisogno di esperienza da project manager? Sì, sì, lo fai. In effetti, il percorso di carriera per diventare un project manager senza una laurea riguarda lo sviluppo della tua esperienza pratica di gestione dei progetti.

Ma non preoccuparti, non è proprio la situazione di gallina e uova come sembra. L'esperienza del project manager - e le competenze del project manager - è probabilmente qualcosa che hai sviluppato senza nemmeno rendertene conto.

Quindi, se stai cercando di diventare un project manager senza esperienza, la prima cosa da fare è ... iniziare a fare esperienza nella gestione dei progetti. (E se ti stai chiedendo, abbiamo suggerimenti più dettagliati su come farlo di seguito.)

Uff. Ora che abbiamo trattato le basi, concentriamoci sulle specifiche.

Come posso diventare un project manager?

Come accennato in precedenza, oggigiorno esistono due tipi di project manager.

  • Il project manager “tradizionale”:

    Qualcuno che ha intenzionalmente intrapreso il percorso di carriera di project management e ha una laurea o una qualifica in project management.

  • Il project manager non project manager:

    Conosciuto anche come project manager accidentale. Queste sono le persone che non hanno mai deciso di diventare project manager ma che si trovano comunque a gestire i progetti come parte del loro lavoro quotidiano. Gli NPMPM possono essere chiunque: marketer che pianificano una campagna, product manager che coordinano lo sviluppo di un nuovo prodotto, web designer che creano un nuovo sito web. Camminano in mezzo a noi.

Per chiunque si chieda come diventare un project manager, questa è una buona notizia: significa che ci sono più modi che mai per entrare in quella carriera di project management.

Cominciamo con l'NPMPM o il percorso accidentale del project manager.

undefined

Percorso 1: come diventare un project manager senza una qualifica

In precedenza in questa guida, abbiamo parlato di come più persone sono già project manager di quanto si rendano conto.

La maggior parte del lavoro coinvolge progetti. E la maggior parte dei progetti coinvolge molte parti in movimento - come ricerca, pianificazione, budget, coordinamento, gestione delle risorse e molto altro - che devono essere tutte gestite e supervisionate correttamente per garantire che il tuo progetto rimanga sulla buona strada.

Se stai iniziando a scoprire che ami il brivido della gestione dei progetti più di ogni altro aspetto del tuo lavoro, ecco come entrare nella gestione dei progetti senza una laurea.

1. Scopri dove sono le lacune nella tua conoscenza della gestione del progetto

Qualunque sia il ruolo in cui ti trovi attualmente - marketing, designer, sviluppatore, qualunque sia - probabilmente hai sempre affinato le tue capacità di gestione dei progetti.

Secondo il Project Management Institute's Guida al Project Management Body of Knowledge (o Guida PMBOK), ci sono 10 "aree di conoscenza" chiave per la gestione del progetto:

  • Gestione dell'integrazione

  • Gestione dell'ambito

  • Gestione della pianificazione

  • Gestione dei costi

  • Gestione della qualità

  • Gestione delle risorse

  • Gestione del rischio

  • Gestione delle comunicazioni

  • Gestione degli acquisti

  • Gestione degli stakeholder

Pensa ai progetti a cui hai partecipato ultimamente. In quali di queste aree sei stato coinvolto?

Forse hai svolto un ruolo fondamentale nel delineare il piano del progetto, la tempistica o l'ambito.

Forse sei stato tu a delineare il budget e sei riuscito a impedire che le cose andassero fuori strada quando si verificavano costi imprevisti.

Forse l'hai aiutato riallocare le risorse tra i membri del team per garantire che nessuno fosse in sovraccarico.

Queste sono tutte abilità di gestione del progetto che ogni grande project manager deve conoscere.

D'altro canto, forse non hai avuto molta esposizione ad alcune delle altre aree di conoscenza, come la gestione del rischio o la gestione degli stakeholder. In tal caso, sai esattamente su cosa devi concentrarti per acquisire l'esperienza necessaria per diventare un project manager più completo.

2. Ottieni (più) esperienza nella gestione dei progetti

Una volta identificato dove devi crescere, è il momento di iniziare a mettere in atto il tuo piano. (Che è ciò che i project manager fanno ogni giorno: doppia vittoria!)

Questo perché la prima cosa che puoi fare se vuoi diventare un project manager senza esperienza è inizia a fare quell'esperienza.

I progetti sono tutti intorno a noi, quindi fai volontariato quando puoi. Assumiti responsabilità extra e sviluppa le tue capacità organizzative, capacità di pianificazione, capacità di gestione delle persone - tutto ciò che hai identificato nella fase uno.

3. Impara tutto ciò che puoi sulla gestione del progetto

Cerca sempre opportunità per sviluppare le tue capacità e conoscenze di gestione dei progetti.

Impara facendo. Impara sul lavoro. Imparare dai propri errori. Impara da altri project manager (nella tua azienda o altrove). Vedi se riesci a trovare un mentore che ti insegnerà i suoi suggerimenti per il project manager.

Se vuoi proseguire la tua formazione di project manager ma non ti senti ancora pronto per impegnarti completamente, segui uno dei tanti corsi online di project management disponibili su piattaforme come Udemy o Coursera.

Puoi anche cercare conferenze o eventi di networking locale che ti aiuteranno a rimanere aggiornato sulle nuove tendenze del settore e incontrare persone che possono aiutarti a navigare nel percorso di carriera nella gestione dei progetti.

4. Iniziare a utilizzare il software di gestione del progetto corretto

Usare un strumento di gestione del progetto può aiutarti a sviluppare la tua esperienza di project manager.

Ti consente di automatizzare il tuo lavoro, assegnare rapidamente attività a gruppi di team e visualizzare facilmente i progetti in formato Diagrammi di Gantt, oltre ad essere in grado di gestire tutte le risorse del tuo progetto da un unico posto.

L'utilizzo di uno strumento di gestione dei progetti flessibile e intuitivo come Teamwork per gestire il tuo lavoro significa anche che puoi iniziare a lavorare senza dover dedicare un sacco di tempo alla formazione o all'inserimento.

undefined

Percorso 2: come diventare un project manager certificato

Che tu sia stato per un po 'un project manager accidentale e stai cercando di aggiungere una qualifica formale al tuo CV, o hai sempre saputo che volevi essere un project manager quando sei cresciuto, una qualifica è un ottimo modo per segnalare ai datori di lavoro la vostra esperienza e il vostro impegno nel percorso di carriera di PM.

Anche se una qualifica formale non è più necessaria per diventare un project manager (vedi: tutto quanto sopra), vale comunque la pena considerare se sei davvero seriamente intenzionato a migliorare il tuo gioco di gestione del progetto.

Non solo ti offrirà più opportunità di lavoro e ti darà una maggiore capacità di guadagno, ma ti insegnerà anche alcune best practice e tecniche di gestione dei progetti a cui altrimenti non saresti stato esposto.

Ecco cosa devi sapere se vuoi diventare un project manager certificato.

1. Identifica quale certificazione di gestione del progetto è giusta per te

PMP, PRINCE2, CAPM, PMI-ACP ... c'è un intero alfabeto di diplomi di gestione dei progetti. Può essere travolgente. Allora come fai a sapere quale certificazione di gestione del progetto è giusta per te?

Il primo passo è controllare le tue opzioni. Qual è la qualifica più comune nel tuo settore? Quale vedi elencata di più nel tipo di descrizioni del lavoro che ti interessa? Qual è il più adatto al tuo tempo e budget a tua disposizione? Quale si adatterà meglio al tipo di processi utilizzati dalla tua azienda? In quale parte del mondo vuoi lavorare?

C'è molto da considerare. Ecco una panoramica di alcuni dei diplomi più popolari per i project manager, per aiutarti a iniziare la tua formazione formale per project manager.

Project Management Professional (PMP)

Il Project Management Professional (PMP) è una certificazione offerta dal Project Management Institute (PMI), la principale organizzazione globale per i professionisti del project management.

è una delle qualifiche più popolari e riconosciute nel settore e può avere un impatto importante sul tuo stipendio. Secondo il PMI, i project manager (e altri professionisti della gestione del progetto come consulenti PM, specialisti PM e program manager) con rapporto sulle certificazioni PMP 23% salari più alti in media.

La qualifica PMP si basa sugli standard e sulle linee guida del PMI come delineato in Una guida al Project Management Body of Knowledge, o Guida PMBOK.

È rivolto a persone che hanno già esperienza nella gestione dei progetti (almeno 4.500-7.500 ore, per essere precisi), oltre a 35 ore di formazione sulla gestione del progetto o una certificazione CAPM.

Quindi, anche se non è per principianti assoluti, è sicuramente uno da considerare mentre costruisci il tuo portafoglio di gestione dei progetti.

Per ulteriori informazioni sui requisiti e sulla procedura, visita il sito ufficiale di PMP qui.

Progetti in ambienti controllati (PRINCE2)

PRINCE2 sta per PRoggetti NEL Controlled Eambienti, che sottolinea anche come si differenzia da una certificazione PMP.

Mentre la certificazione PMP è basata sulla conoscenza, ovvero si concentra sulla conoscenza generale della gestione del progetto e sulle migliori pratiche per ogni fase del progetto, il PRINCE2 è un metodo basato sul progetto e sul processo in sé e per sé.

A differenza del PMP, non ha gli stessi prerequisiti, quindi potrebbe essere più adatto a chi cerca una base per PM all'inizio della propria carriera di project management. È disponibile anche in versione Foundation e Practitioner per ogni fase del tuo viaggio nella gestione del progetto.

Se stai cercando di decidere tra una certificazione PMP e una PRINCE2, ci sono alcuni altri fattori che dovrebbero influenzare la tua decisione, come il settore e la posizione geografica (entrambi possono influire sulla qualifica preferita).

In definitiva, non è una situazione o o. Entrambe le certificazioni hanno vantaggi e le due certificazioni possono effettivamente completarsi a vicenda.

Ulteriori informazioni su come ottenere una certificazione PRINCE2 qui.

Certified Associate In Project Management (CAPM)

Il Certified Associate in Project Management (CAPM) è una qualifica di gestione del progetto entry-level offerta dal PMI. Può essere una certificazione autonoma oppure è possibile utilizzarla come uno dei "prerequisiti" necessari per passare all'ottenimento di un PMP.

Il CAPM fornisce una conoscenza fondamentale della gestione del progetto basata sugli standard e sulle linee guida delineate Guida PMBOK.

Ulteriori informazioni sulla certificazione CAPM qui.

Certificazioni Agile

Se lavori in un settore in cui le pratiche agili sono la norma, potresti decidere di ottenere una certificazione agile invece (o anche tu!).

Il PMI offre una qualifica specificamente progettata per professionisti agili, il PMI Agile Certified Practitioner (PMI-ACP).

C'è anche una certificazione PRINCE2 specifica per l'agile, PRINCE2 Agile, che è disponibile sia a livello Foundation che Practitioner.

A seconda delle metodologie agili che preferisci (e la tua organizzazione), potresti anche scegliere di specializzarti ancora di più. Ad esempio, se sei un appassionato di Scrum, potresti decidere di diventare un ScrumMaster certificato con Scrum Alliance.

Tutto dipende da quali processi e framework il tuo settore (e azienda) preferisce utilizzare, quindi fai la tua ricerca, parla con gli altri sul campo e decidi qual è la migliore certificazione agile per te.

2. Ottieni (e mantieni) la tua qualifica nella gestione del progetto

Probabilmente hai pensato che ci sarebbero stati più passaggi per diventare un project manager certificato oltre a:

  1. Decidi quale certificazione di gestione del progetto desideri.

  2. Ottieni la certificazione.

Ma una volta che hai deciso quale certificazione di gestione del progetto è giusta per te, si tratta solo di tirare le somme, dedicare le ore e prepararsi per l'esame di certificazione. Potrebbe anche essere necessario registrare più ore pratiche e dedicare tempo a tutto l'apprendimento del libro.

Ci sono molti corsi di preparazione disponibili online che possono aiutarti a studiare e prepararti per l'esame, ma alla fine si tratta di dedicare tempo e impegno. (Puoi farlo! Noi crediamo in te!)

Quindi, una volta ottenuta la certificazione, è necessario mantenerla.

La maggior parte delle certificazioni di gestione dei progetti, come il PMP, scade dopo alcuni anni. Ciò significa che dovrai sostenere nuovamente l'esame ogni pochi anni per dimostrare che sei ancora aggiornato con le best practice e gli standard PM.

3. Padroneggia gli strumenti del mestiere

In qualità di project manager, sei sempre alla ricerca di modi per aumentare l'efficienza e migliorare i processi.

Trovare il giusto strumento di gestione dei progetti ti aiuterà a mettere in pratica tutto ciò che hai imparato nella formazione del tuo project manager. Ti consente di supervisionare i tuoi progetti con maggiore chiarezza, prevedere in modo più accurato, gestire le tue risorse in modo più efficiente e creare rapporti più precisi.

Un buon strumento di gestione dei progetti amplifica il lavoro del project manager: ti aiuta a prenderti cura dei dettagli quotidiani in modo da poter concentrare le tue abilità dove avranno il maggior impatto. Lavora con te per migliorare le tue migliori pratiche e ridimensionare i successi dei tuoi progetti, quindi imparare a utilizzare il tuo strumento PM a tuo vantaggio è essenziale e ti farà risparmiare un sacco di tempo e denaro a lungo termine.

Il lavoro di squadra è stato creato per supportare te e il tuo flusso di lavoro, indipendentemente dalla metodologia di gestione del progetto che utilizzi. Se hai bisogno di un diagramma di Gantt o di un file scheda kanban, esso ha tutte le funzionalità di cui hai bisogno per consegnare il tuo progetto, a modo tuo.

TL; DR: I passaggi per diventare un project manager

  1. Inizia a gestire i progetti.

  2. Continua a gestire i progetti.

  3. Impara le abilità e la teoria alla base della gestione dei progetti.

  4. Usa il lavoro di squadra per gestire i tuoi progetti.

  5. Migliora la gestione dei progetti.

  6. Decidi se vuoi ottenere una certificazione di gestione del progetto.

  7. Continua a gestire i progetti.

Ecco fatto, sto diventando un project manager !: If you’re ready to start developing your project manager experience, look out for these project management methodologies you need to know.

Mantieni il controllo dei tuoi progetti con Teamwork.com

Semplifica. Connetti. Collabora.

Un solo account consente di accedere a tutte le app di Teamwork.com. Hai già un account? Accedi qui.

Inizia a usare Teamwork

Inizia a lavorare insieme magnificamente. Scopri in che modo Teamwork può essere utile al tuo team con la nostra prova gratuita di 30 giorni.