Ad aprile, ho parlato al Fai crescere la conferenza remota a Tubbercurry, Co. Sligo, Irlanda, dove ho condiviso ciò che ho imparato da quando sono passato da un lavoratore remoto a un gestore remoto. Nel corso della mia carriera, la maggior parte dei miei ruoli ha riguardato il lavoro a distanza. Nel mio ruolo attuale in Teamwork, sto costruendo un dipartimento focalizzato su partenariati strategici. Collaboriamo con organizzazioni che desiderano collaborare con Teamwork per far crescere la propria attività e consentire ai nostri clienti comuni. Il mio team ha sede presso la nostra sede centrale a Cork, mentre passo il 50% del mio tempo lavorando dal mio ufficio a Limerick. Quindi sono stato sia un lavoratore remoto che un gestore remoto. Cosa ho imparato? Innanzitutto, il lavoro a distanza non è facile. Non tutti sono tagliati per il lavoro remoto ed è un ambiente difficile da ottenere, soprattutto nelle organizzazioni che tradizionalmente hanno sede in ufficio. Ma ho anche visto più volte come la sfida del lavoro a distanza offra alle aziende un'incredibile opportunità: far crescere la propria forza lavoro, trovare il talento giusto ed espandersi a livello globale. Più di ogni altra cosa, ho identificato i tre pilastri fondamentali di cui hai bisogno per il lavoro da remoto: trasparenza, fiducia e gestione del tempo. Questi tre elementi sono importanti anche per i team non remoti, ovviamente, ma quando si tratta di lavoro a distanza, sono essenziali se vuoi avere successo. Ecco cosa ho imparato su entrambi i lati dell'equazione.

Trasparenza

Per me trasparenza significa apertura, condivisione e comunicazione. In un ambiente di squadra, tu dovere essere trasparenti affinché il lavoro a distanza funzioni. È troppo facile che le cose si perdano o passino inosservate quando non puoi semplicemente passare alla scrivania di qualcuno per ottenere un aggiornamento. Ciò significa che devi essere proattivo nel discutere il tuo lavoro, qualsiasi problema e (forse più a disagio) anche i tuoi successi. In Teamwork, utilizziamo i progetti di lavoro di squadra per fornirci panoramiche trasparenti sul lavoro degli altri, ma non si tratta solo di software: deve essere instillato anche come mentalità. Ecco come puoi promuovere tale trasparenza.

Come lavoratore remoto:

Condividi tutto ciò su cui stai lavorando e crea registrazioni del tuo lavoro. Annota tutto in uno spazio condiviso (come il tuo strumento di gestione dei progetti) e crea attività in modo da poter mostrare facilmente a cosa stai lavorando. La parola scritta è tua amica. Non aver paura di suonare il tuo clacson. Condividi le tue vittorie. Può essere (fin troppo) facile minimizzare i tuoi risultati e lasciare che le cose scivolino, ma condividere i tuoi successi con il team ti aiuta a mettere in evidenza il tuo contributo. Sii intenzionalmente socievole. Prova a socializzare virtualmente e sforzati di conoscere i tuoi compagni di squadra, che si tratti di videochiamate o del tuo software di chat istantanea. Comunica bene. Comunica spesso. Quando sei remoto, credo fermamente che non esista una cosa come la comunicazione eccessiva. (Inoltre, puoi sempre attivarlo in un secondo momento, ma quando non sei tutti nello stesso posto, è meglio iniziare commettendo un errore sul lato della comunicazione eccessiva, non della comunicazione insufficiente.)

In qualità di gestore remoto:

Sii super chiaro. Assicurati di essere sulla stessa pagina quando definisci aspettative o fornisci feedback. E cerca di non sorprendere il tuo team costruendo un elenco di problemi o critiche: mira a sessioni di feedback e controlli regolari. Essere disponibile. Devi lavorare molto duramente per renderti accessibile invece di essere nella stessa stanza e assicurarti che il tuo team sappia che possono avvicinarti. Incoraggia (o imponi!) Le videochiamate. Abbiamo telecamere in tutti i nostri dispositivi per un motivo. Le videochiamate sono il più vicino possibile a te "di persona", quindi cerca di renderle la norma. Hai un problema che devi risolvere come team? Saltare su una videochiamata è spesso più facile e veloce che digitare avanti e indietro. E quando hai bisogno di fare 1: 1 dei dipendenti o dare un feedback? Fallo sempre il più vicino possibile al "faccia a faccia". Comunica bene. Comunica spesso. In qualità di manager, è tua responsabilità stabilire le regole di base per la comunicazione. Trovo che avere un posto per la comunicazione istantanea e un posto per la comunicazione asincrona (cioè non istantanea) sia incredibilmente importante. Usiamo una combinazione di progetti di lavoro di squadra, chat di lavoro di squadra e spazi di lavoro di squadra.

Fiducia

In modo frustrante, la fiducia è una di quelle cose che è molto più facile costruire faccia a faccia e di persona. Ma non è impossibile farlo come lavoratore remoto. Hai solo bisogno di lavorare più duramente e adottare misure extra per costruire quella fiducia quando lavorando a distanza. Non importa se sei un lavoratore o un manager, devi essere estremamente consapevole di questo fatto e renderlo una priorità. Uno strano consiglio controintuitivo? Inizio da un luogo di fiducia. Potresti sentire che deve essere guadagnato prima, ma pensaci in questo modo: è stato guadagnato durante il processo di assunzione, quando è stata presa la decisione che queste erano le persone giuste per il lavoro. Quindi approfondisci tutto in buona fede e con il beneficio del dubbio. E ricorda: comunica bene. Comunica spesso.

Come lavoratore remoto

Fidati della tua squadra e del tuo manager. Abbi fede che ti sostengono e ti stanno ascoltando. Parla ad alta voce quando riscontri problemi. Non lasciarli marcire. Questo si ricollega al punto precedente: devi anche fidarti che il tuo team e il tuo manager risponderanno bene fintanto che comunichi bene. Non approfittare della situazione. Sei remoto, non invisibile. La tua squadra volere avviso. Il tuo manager volere avviso. (E stai dando a tutti noi una cattiva fama). Dimostra che meriti la fiducia che ti stanno dando.

Come gestore remoto

Inizia da un luogo di fiducia. Quando la tua squadra dice che porterà a termine qualcosa entro una certa data, credici. Concedi alla tua squadra il beneficio del dubbio. Pensa prima all'intento positivo e non saltare immediatamente a conclusioni negative. Non microgestire. Se ti stai occupando di microgestione, è a causa di una di queste tre cose: non ti fidi del tuo team, hai assunto le persone sbagliate o sei nel ruolo sbagliato. Usa gli strumenti giusti. Ciò ti consente di ottenere la supervisione di cui hai bisogno come manager senza microgestione. L'utilizzo di uno strumento di gestione del progetto per registrare e gestire il lavoro ti consente di entrare e uscire in base alle esigenze. Nei progetti di lavoro di squadra, non solo posso vedere attività e stati, ma posso anche usare personalizzato Dashboard per visualizzare rapidamente le metriche che contano per me come manager.

Gestione del tempo

Il tempo è qualcosa di cui non abbiamo mai abbastanza, quindi dobbiamo imparare a gestirlo bene. Ma questo può avere le sue sfide quando si lavora da remoto, specialmente quando sono coinvolti fusi orari diversi. Spesso, i lavoratori remoti dedicano più tempo per dimostrare che stanno lavorando, soprattutto all'inizio quando si lavora per creare fiducia. In fondo, però, non si tratta di quanto tempo dedichi a qualcosa. Si tratta dell'impatto che ha. Quindi, che tu sia un collaboratore o un manager, devi tenerlo presente e gestire il tuo tempo in modo appropriato.

Come lavoratore remoto

Usa la flessibilità di essere remoto a tuo vantaggio. Probabilmente dovrai essere disponibile durante una serie di ore fondamentali per sincronizzarti con il tuo team, ma dove possibile, adattati alle tue ore ottimali lavorando quando sei più produttivo. Impegnati a rispettare le scadenze e consegna in tempo. Devi dimostrare di essere affidabile, coerente e affidabile, che tu sia nello stesso ufficio o meno. Prenditi cura di te. Quando lavori da solo, può essere facile immergerti davvero. Ma per il tuo bene, devi stare attento a quanto velocemente il tempo può volare quando sei nella zona. Assicurati di pianificare le tue pause. Fai delle passeggiate, prendi un po 'd'aria, prepara del tè e non dimenticare di pranzare. Sii consapevole. Misura dove viene speso il tuo tempo. Per i lavoratori remoti, spesso è particolarmente utile traccia il tuo tempo. Questo ti aiuta a vedere dove stai spendendo le tue risorse, registrare facilmente a cosa stai lavorando ogni giorno, essere responsabile nei tuoi confronti e nei confronti del tuo manager e assicurarti di non lavorare troppo.

Come gestore remoto

Concorda obiettivi e scadenze chiari per la tua squadra. Questo non solo rende chiaro quando tutto è dovuto in modo che il tuo team possa gestire meglio le proprie priorità, ma li aiuta anche a indirizzare le loro energie nel lavoro che avrà il maggiore impatto contro i tuoi obiettivi e KPI del quadro generale. Offri flessibilità. Ove possibile, incoraggiare orari di lavoro flessibili con almeno alcune ore fondamentali in cui ci si aspetta che tutti siano online. Ricorda che la flessibilità è una responsabilità e che le attività asincrone (ovvero quelle su cui è possibile lavorare in modo indipendente) consentono orari di lavoro flessibili. Dedica più del tuo tempo come manager. Una delle sfide dell'essere un gestore remoto è che è più difficile "leggere la stanza". È più difficile percepire problemi che stanno sorgendo o cogliere cose non dette. Senza la possibilità di fare una rapida chiacchierata in corridoio o durante il pranzo, devi davvero dedicarti alla costruzione in quel tempo di comunicazione 1: 1. Pianificali in anticipo e mantienili coerenti.

Un'ultima cosa…

Il mio consiglio d'addio? Inizia a programmare quelle che chiamo sincronizzazioni di caffè virtuali. Si tratta di riunioni di 30 minuti senza agenda che compensano il tempo che ti manca per vedere e chiacchierare con le persone a pranzo o al refrigeratore. Se non ne hai mai avuto uno prima, contattaci e lo faremo crearne uno! Quali sono i tuoi migliori consigli per lavorare con successo da remoto? Fatemi sapere nei commenti. Una versione precedente di questo post è apparsa originariamente su LinkedIn. Grazie per la condivisione, Ryan! (Psst… cerchi altri come questo? Leggi più lezioni che abbiamo imparato durante il viaggio da membro del team a leader, o controlla 5 più modi per mantenere il tuo team di progetto remoto in pista.)