DATI: le quattro lettere che sono sul radar di ogni azienda. Che tu lo stia estraendo, vendendo, analizzando o proteggendo, è un argomento sempre al centro. Alla fine del 2015, abbiamo visto la questione della protezione dei dati sollevare nuovamente la testa quando l'accordo Safe Harbor è stato ritenuto non valido. Avanti veloce fino a febbraio 2016 e la trama si infittisce con l'introduzione dello scudo per la privacy UE-USA (ne parleremo tra poco). A questo punto, abbiamo ricevuto la nostra giusta quota di richieste da parte dei clienti che chiedevano se c'era un'opzione per ospitare i loro dati nell'UE anziché negli Stati Uniti. Ci abbiamo pensato, ne abbiamo discusso con il team e abbiamo deciso che era qualcosa che dovevamo esplorare il prima possibile. Otto mesi dopo aver avviato il piano, siamo lieti di dirti che il giorno è finalmente arrivato e ora offriamo hosting UE su tutti e tre i nostri prodotti. Huzzah! Ammettiamolo, la protezione dei dati non è certo l'argomento più eccitante di tutti i tempi, quindi abbi pazienza mentre approfondiamo per un momento il nocciolo duro: Cos'è lo scudo per la privacy? Privacy Shield è Safe Harbor 2.0. È un framework progettato per proteggere i dati dei cittadini europei qualora i dati fossero conservati negli Stati Uniti o da un'organizzazione con sede negli Stati Uniti. Secondo la Commissione Europea sito web, Lo Scudo per la privacy offre:

  • Forti obblighi di protezione dei dati per le aziende che ricevono dati personali dall'UE

  • Misure di salvaguardia sull'accesso del governo degli Stati Uniti ai dati

  • Protezione e risarcimento efficaci per le persone

  • Revisione congiunta annuale per monitorare l'attuazione

Questo nuovo quadro è all'altezza dei requisiti della Corte di giustizia europea. Allora, perché offrire l'hosting dell'UE quando c'è lo scudo per la privacy? In teoria, Privacy Shield è la soluzione ideale a tutti i problemi di protezione dei dati, ma sembra esserci un senso di disagio travolgente. Molti ritengono che sia meno che adeguato quando si tratta di proteggere i diritti dei cittadini europei e affermano che è solo questione di tempo prima che lo cambino di nuovo. Non dipende da noi, ma il dibattito continua. La cosa più importante, però, è che i nostri utenti sappiano che la loro privacy è sempre una priorità assoluta per noi. Dopo aver parlato con loro e aver monitorato l'attuale panorama della protezione dei dati, abbiamo ritenuto che la cosa migliore da fare sarebbe quella di dare a chiunque utilizzi i nostri prodotti la possibilità di scegliere dove ospitare i propri dati. Voglio i miei dati nell'UE: cosa devo sapere? Siamo lieti di accogliere sia gli utenti nuovi che quelli esistenti che si trasferiscono o si registrano all'hosting dell'UE, ma per prima cosa:

  • L'hosting dell'UE è disponibile dai nostri data center a Dublino, in Irlanda. Al momento non abbiamo in programma di avere data center in altre località europee.

  • L'hosting dell'UE è disponibile su tutti i piani tariffari.

  • Una volta che ti trovi sui server dell'UE, l'URL del tuo sito sarà simile azienda.eu.teamwork.com: tutto il resto avrà lo stesso identico aspetto.

  • Il pagamento verrà comunque effettuato in dollari USA. Non ci sono modifiche ai nostri prezzi.

  • Chiunque può avvalersi dell'hosting dell'UE, non si applica solo ai nostri clienti europei.

  • Tieni presente che l'hosting dell'UE si applica solo alla nostra suite di prodotti e non si applica a eventuali operatori terzi. A causa della natura del SaaS, ciò è al di fuori del nostro controllo. Un elenco di queste terze parti è disponibile tramite il nostro pagina web.

  • quando iscrizione per l'hosting dell'UE, dovrai selezionare la casella che dice "Voglio che il mio sito sia ospitato nell'UE", altrimenti i tuoi dati verranno archiviati su server statunitensi.

  • Utenti esistenti, dovremo migrare manualmente i tuoi dati su server europei. In questo momento stiamo riscontrando alti livelli di domanda di hosting nell'UE. Eventuali richieste di migrazione pervenute dopo oggi 8 novembre, avranno un tempo di attesa di due settimane. Le richieste verranno gestite nell'ordine in cui sono state ricevute. Faremo tutto ciò che è in nostro potere per farlo nel momento meno distruttivo e più conveniente per te

Ci auguriamo che questo renda la vita un po 'più facile a chiunque sia preoccupato per la privacy dei propri dati. Sia che utilizzi il nostro software di gestione del progetto, nostro strumento di helpdesk, o il nostro messenger in tempo reale puoi stare certo che ci impegniamo sempre per il massimo livello di privacy e sicurezza. Diamo il benvenuto a qualsiasi domanda tu abbia sull'hosting dell'UE. Lascia un commento qui sotto o contatta il nostro team di supporto all'indirizzo support@teamwork.com.