“La maggior parte delle aziende non fallisce perché ha avuto un'idea pessima; la maggior parte di loro fallisce perché non possono essere eseguiti. Il motivo più comune per cui un'azienda non opera è perché i dipendenti non possono lavorare insieme in modo coerente per realizzarlo. Il conflitto irrisolto non scompare ". David Roth ‘Positivo "e" conflitto "per la maggior parte delle persone non vanno di pari passo, ma potrebbe sorprendervi sapere che il conflitto positivo è una caratteristica essenziale dei team ad alte prestazioni (HPT). Ma attenzione, il conflitto positivo non dà libero sfogo al solo sedersi lì e continuamente in disaccordo con i colleghi o rifiutarsi di fare marcia indietro su determinate decisioni. Né il conflitto positivo riguarda le pratiche quotidiane di condividere lo spazio dell'ufficio con gli altri, cioè pranzi di pesce in piccole cucine al lavoro, bere bevande calde alla scrivania, prendere tazze di altre persone e altri problemi apparentemente minori che possono aggravare -lavoratori. Invece, il conflitto positivo viene utilizzato dagli HPT per realizzare soluzioni creative ai problemi relativi alle attività. Ma non è un'impresa facile. Comprende una serie di passaggi:

1. Cultura

Il primo passo è creare una cultura del rispetto e della fiducia reciproci. Definire alcune "regole di impegno" e precisare quale comportamento è accettabile e inaccettabile e quali sono le conseguenze dell'infrazione delle regole. In definitiva, deve esserci un ambiente di fiducia in cui il conflitto porti alla creatività.

2. Squadre e personalità diverse

Riconosci che i team sono composti da persone con personalità diverse e che questa è una buona cosa. Le persone avranno il loro modo di affrontare i compiti, lavorare con altre persone, risolvere problemi e comunicare. Il più delle volte, il conflitto sarà inevitabile, ma negli HPT questo è visto come qualcosa da abbracciare e non qualcosa da cui rifuggire.

3. Creare fiducia

Immagina un team di persone che sono tutte incredibilmente appassionate di un nuovo progetto, ma tutte con personalità diverse e tutte credono che la loro posizione e il loro punto di vista siano l'unica opinione corretta. Quindi aggiungi alcune delle caratteristiche chiave degli HPT: leadership condivisa, processo decisionale condiviso e ricompense monetarie elevate. Questo potrebbe rapidamente diventare una ricetta per il disastro.

Mike Myatt nel suo articolo "8 suggerimenti per guidare coloro che non vogliono seguire’ dice: "La maggior parte delle persone non deve essere d'accordo con te il 100% delle volte, ma hanno bisogno di fidarsi di te il 100% delle volte". In definitiva, fatti concreti aiutano a sviluppare la fiducia nel tempo e mantengono il dibattito e il disaccordo focalizzati sul compito e allontanano il dibattito dagli attacchi personali.

4. Devo sempre vincere?

Ogni argomento è una situazione di vittoria / sconfitta e dobbiamo sempre essere i vincitori? Se qualcuno non è d'accordo con me, allora è sempre contro di me? Quando pensiamo razionalmente sappiamo che ciò che è meglio per l'azienda è la strada giusta. Mike Myatt afferma: "Rispettare il diritto di differenziarsi pur essendo produttivi è un concetto che tutti i dirigenti e gli imprenditori di successo padroneggiano".

5. Siamo tutti lettori della mente ... non è vero?

Quante volte abbiamo creduto di sapere esattamente cosa stava pensando l'altra persona quando in realtà non eravamo nemmeno vicini? La verità è che a meno che i membri del team non si sentano a proprio agio nel dire "Non sono troppo sicuro di cosa intendi", potrebbe sorgere un mondo di confusione.

Se esiste un ambiente di fiducia e rispetto reciproco, ciò consente la rimozione delle barriere e una migliore comunicazione. Ricorda, tutti i membri di un HPT (e non un manager) sono responsabili di tutte le decisioni, quindi spetta ai membri del team mettere in discussione tutte le decisioni e impegnarsi in un dibattito costruttivo e focalizzato sulla soluzione. Porta via Alto-i team di performance si assumono molte responsabilità e pressioni, ma vedono il conflitto come qualcosa da abbracciare e da non evitare. Quando ci sono "regole di impegno" concordate e fiducia e rispetto reciproci, il conflitto può portare a soluzioni creative e innovative.